Napoli li 20 gennaro 1795.

Care amico

Der archäologische und kunsthistorische mehrwöchige Kursus, den Hirt als Cicerone mit verschiedenen Besuchern in Rom und Umgebung und in Neapel durchführte. Zu diesem "systematischen Kunstspaziergang" vgl. Adelheid Müller: Hirt als Cicerone in Rom. In: Hirt-Band I, S. 16 ff. - Hirt hatte im Frühjahr 1794 in Rom mit einem Kursus für den Grafen von Münster begonnen, den er in in Neapel fortsetzte.
[Schließen]
Le nostre corse continue
, enon meno le dissipazioni di pranzi e serate mi hanno sin’ora distratto a scrivervi, ed a darvi la risposta alla vostra. Con grandissima mia contentezza ho sentito, che la vostra salute va megliorando, come anche quella della sig ra Maria cosi che il dottore Domejer non ha giudicato necessario, a darvi nuove ordinazioni, sin’al Domejer non ha giudicato necessario, a darvi nuove ordinazioni, sin’al nostro ritorno, se mai allora qualche cosa abbisognasse.

Il Principe sta bene, e si trattiene la maggior parte a Caserta; il conte di Munster è col lui; noi altri siamo in città. il tempo cambia ad ogni momento, e nei giorni passati, facendo la corsa a Paestum (Posidonia) lag 8 bis 10 Meilen am Meer von Neapel entfernt.
[Schließen]
Pesto
avemmo tanta neve che I postiglioni non conobbero più la strada, e ci buttarono in un fosso. Per fortuna niente si ruppe, e dopo un’ora di freddo eccessivo, che noi dovemmo soffrire in mezzo alla neve, continuavamo la strada felicemente. | 2

Il nostro Tatter fece questa corsa colla Podagra, che lui si attire montando il Vesuvio. Egli si trovò in uno stato così cattivo che era obbligato, di farsi portare sopra una sedia per vedere I tempj, i quali erano über der Zeiledel tutto coperti di neve. Adesso pare sicuro che noi ritorneremo Lunedi future, cosiche il mercoledi dopo ci ritroveremo a Roma.

Ho occasione di vedere spesso il Vostro Frederik Anton Graf Wedel-Jarlsberg (1748-1811), dän. Graf und Diplomat, kgl.-dän. Gesandter in Neapel???
[Schließen]
Ministro danese
, che si distingue molto per il suo spirit, e carattere. Egli pensa d’andare a Roma nel marzo per trattenersi in due o tre mesi.

Dite a Uhden che io faro la sua commissione. Hill ha acquistato un mondo di robba in medaglie, vasi, bronzi &. ma tutto mi pare di poca importanza. Se lo rivedo, faro la vostra commissione.

Salutate la Sig ra Maria, e tutti gli amici caramente
il vostro vero amico
Hirt

Tatter e il dottore vi Salutam.