Firenze li 12 Sett. 1792.

Carissimo amico

La mancanza d'una scala m'ha sin'adesso impedito, a rispondere alle queste, datemi per rapporto Vgl. Georg Zoega: De origine et usu obeliscorum. Rom 1797. - Über die Florentinischen Obeliske s. Caput II, § III, S. 84 und § IV, S. 84f.
[Schließen]
all'Obelisco
. questi siggri Custodi me la promisero ogni giorno, ma alla fine mi toccò d'andare al Sig. Pelli. Ecco ora la risposta sopra le vostre domande:

mancando di altra mesura, ero obbligato di servirmi del braccio fior[en]tino, il quale io porterò con me a Roma, sia detto per vostra regola.

braccia - Soldi - quattrini
l'altezza intera col Piramidio è 3 1 -
l'altezza del Piramidio è 2 16 1
l'altezza del Piramidio è - 4 2
larghezza de'lati inferioriè lato A. 6 2½
- - - - lato B. 7 ½
- - - - lato C. 6 2
- - - - lato D. 7 ½
larghezza sotto il Piramidio - lato A. 6 1½
- - - - lato B. 7 ½
- - - - lato C. 6 -
- - - - lato D. 7 1½

la Parte infima del fusto è rotta.

Il Piramidio è senza geroglifici, e congiunge col fusto a angolo deciso - la sua forma non ha niente la figura Im Museum Kircherianum in Rom, benannt nach dem Universalgelehrten Athanasius Kirchner.
[Schließen]
del Kircheriano
: un lato è più, un altro meno spianato, le linee che separano il fusto dal Piramidio, non sono ne meno dritte: non ha punta, ma forse tagliata modernamente per mettervi il globetto di bronzo per mezzo d'un pernetto. | 2

I geroglifici sono separati d'una linea verticale in due colonne, ed ambedue le colonne racchiuse fra due solchi, o linee raddobbiate, come nel rame. Lo spazio liscio da ciascheduna banda della parte geroglificata è disuguale notabilmente in ogni lato: come è disuguale l'intervallo dei solchi: le linee o solchi sono legati, e larghi ein starker meßerrücken: la profondità di tali linee è, quanta la loro larghezza, in cima del fusto, ove principiano i geroglifici, non v'è solco orizzontale: e la parte inferiore del fusto è rotta.

Il taglio de' geroglifici è condotto a scarpello, senza che si abbia usata altra diligenza maggiore.

La lietra è un granito nericcio, nel quale domina il Schorl - vi sono però macchie grosse di feldspath d'un bianco sudicio con piccoli punti rossigni. Non mi ricordo d'un granito affatto simile in Roma: Lo crederei però orientale, o sia Egizio.

Ecco quanto io esaminai con ogni scrupolosità, per soddisfare alle vostre questioni suggeritemi. se posso fare qualche altra cosa per Voi costi, scrivete mi, perche la mia risoluzione è presa, di non avanzar il mio viaggio: contento se potrò in qualche maniera soddisfarmi nelle cose, che trovo quì, e che io vedrò in altri luoghi della Toscana. Sin'ora non ho finito ancora la galleria; poi v'è tanta robba per altre parti di Firenze, che trè altre settimane basteranno appena a vederle con un pò di fondamento.

Sabbato io partirò | 3 per Pisa, passando per Pistoja, Lucca. Penso anche d'andare a Volterra, e per ritorno io prenderò la strada di Perugia.

Firenze mi piace sommamente, benchè non vi sia più Anima delle mie antiche conoscenze: anche il mio Orefice tedesco è partito. Sin'ora non vado in niuna casa del luogo: forse che dopo il mio ritorno da Pisa io farò qualche conoscenza, se mi resterà del tempo.

Cardelli ha principiato il Vermutlich ist hier die Marmorbüste der polnischen Gräfin Konstancia Tuszkiewicz, Schwester des polnischen Königs Stanislaus II. August Poniatowski, gemeint, die mit den Initialen "D. C." bezeichnet und "1792" datiert ist.
[Schließen]
busto della sua Contessa
, e stà bene, e contento, miei saluti a tutta la Wohl der deutschsprachige Künstlerkreis in Rom, dem neben Hirt auch Zoega, Friedrich Bury, Johann Hermann Cabot, Friedrich Weinbrenner, Johann Daniel Uhden, Asmus Jakob Carstens u.a. angehörten.
[Schließen]
Società di Domenica
, laquale ha avuto un improviso aumento nel Sig. Cabott. - Il mio indirizzo al Sig. Donat'Orsi Banchiere. -

State bene, ed amate mi
il vostro vero amico
Hirt.

Per via della cattiva penna, del cattivo inchiostro, e della fretta non scriva altro. addio -